Google+ Followers

mercoledì 30 aprile 2014

...Avventure da single...

Immaginatevi di poter tornare indietro nel tempo, più precisamente nell'inverno del 2008...

...Sabato sera, 3 giovani fanciulle di grandi speranze decidono di andare a fare 4 salti in un noto locale della Versilia con l'intimo desiderio di beccare qualche aitante ragazzotto di animo gentile e di piacevole aspetto; in pista si scatenano come se non ci fosse un domani accerchiate da vari sedicenti ragazzotti di indubbie provenienze e note reputazioni quando le loro menti sono distratte dal passaggio felpato di un giovane maschietto alquanto appetibile e i commenti, più o meno porno, partono all'istante alimentati poi dal fatto che il ragazzotto in questione ci prende gusto e inizia a passare accanto alle ragazze sempre più spesso sfociando quasi nel ridicolo più totale. Ad un certo punto le danze della fanciulla S. sono bruscamente interrotte dall'arrivo di un senza speranza aborto umano che la informa gentilmente che il suo amico vorrebbe avere il piacere di conoscerla indicando proprio quel gran pezzo di gnocco che aveva piacevolmente turbato pocanzi gli animi delle giovani donne infondendo una gran botta di autostima all'orgoglio della piccola S. Tra la folla danzante e la musica assordante i due cominciano a parlare avvicinando le bocche alle rispettive orecchie per farsi capire l'uno dall'altra scoprendo sia diverse affinità che alcuni aspetti un pò negativi perchè il bel giovane è di Viareggio, località che dista un 40/45 minuti da Lucca, e cosa maggiormente fastidiosa ha 3 anni meno della ragazza e, si sa, i fanciulli maturano molto dopo rispetto alle ragazze quindi figuriamoci se il maschio in questione è anche più piccolo :/ ma nonostante ciò la signorina S. di fronte alle carinerie e alla bellezza del giovane decide di cedere alla sua richiesta di concedergli il numero di cellulare. Fin dalla notte stessa il bel signorino V. si mostra molto interessato alla piccola S. riempiendola di dolci sms e chiamate carine iniziando così un serrato e gradito corteggiamento che mette a dura prova anche l'animo da "figa di legno che se la tira fino alla morte" della bella ragazza che infatti dopo circa una settimana decide di lasciarsi andare accettando un primo ufficiale appuntamento con il bel rampollo spinta anche dalle sentite approvazioni delle sue 2 amiche. L'uscita serale si rivela molto piacevole, il giovane V. oltre ad essere veramente carino, curato e stiloso, è pieno di premure nei confronti di S. infatti la riempie di complimenti sia sul suo aspetto fisico che sul suo modo di vestire e di ragionare infondendo ulteriori botte di autostima nell'animo della ragazza che in quel momento ne ha proprio bisogno e infatti lì casca il morto e tra i due scocca il primo dolce bacio; si sussegue dunque un'assidua relazione voluta fortemente dal signorino V. fatta di uscite romantiche, pensieri carini, messaggi continui, chiamate spensierate, regali squisiti quali fiori, accessori e vestiti, sorprese sul posto di lavoro, infatti in quel periodo S. lavora al Mediaworld e lui più volte si presenta senza preavviso in negozio aspettando l'ora in cui lei stacca per poi accompagnarla a casa a cambiarsi e passare infine la serata insieme, presentazioni varie a suo fratello e a sua sorella, nonchè ai rispettivi amici, progetti futuri di vacanze insieme e quando la piccola S, invidiata poi peraltro spudoratamente dalle 2 sue amiche che vedono in lui il classico principe azzurro, decide seriamente di concedersi anima e corpo sentendosi sicura dell'interesse del bel giovane, egli sparisce letteralmente non dando più notizie di sè per giorni. Tale silenzio ovviamente getta nello sconforto più totale sia la povera S. che le sue amiche , le quali spingono la ragazza a contattare tramite sms e chiamate il giovane V. senza però ricevere alcuna risposta, quando così dal nulla, arriva un sms con aria allarmante sul cell della giovane donna:
"Ciao piccola, sono V. scusa se in questi giorni non mi sono fatto sentire ma ho dei problemi seri. A presto." 
Fioccano le domande "ma che ha fatto?" "Che sarà successo?" Ora che faccio?" e con l'aiuto delle amiche la povera S. formula un sms di risposta carino e comprensivo: 
"Ciao V. mi dispiace tanto per la situazione in cui ti trovi, vorrei saperne di più quando te la senti, sappi che ti sono vicina e aspetto tue notizie. Un bacio grande!" 
Tale sms però non ottiene risposta, allora la ragazza allarmata prova a chiamare varie volte il povero V., spinta anche dalle preoccupazioni delle amiche che sono estremamente sicure che sia successo davvero qualcosa di spiacevole al bel ragazzo sostenendo che si è comportato troppo bene per credere che sia un bugiardo, ma non riceve mai alcun segno di vita; passano i giorni ma vige sempre il silenzio più totale e allora una delle amiche della povera S. si propone di chiamarlo a casa per saperne di più:
- sconosciuta: "pronto?"
- amica: "pronto, è possibile parlare con V.?"
- sconosciuta: "chi lo vuole??"
- amica: "sono una sua amica"
- sconosciuta: "ah ok io sono sua mamma e V. non c'è, è uscito fuori con il motorino ma non so di preciso dov'è andato"
- amica: "scusi la domanda signora, ma sta bene??"
- mamma di V. "Si benissimo perchè?? E' successo qualcosa?? E' caduto di motore??"
- amica: "no signora stia tranquilla, mi sono confusa io. La ringrazio e la saluto."

Per chi non lo avesse ancora capito la signorina S. in questione sono proprio io e questo è l'esempio lampante di come farsi palesemente e beatamente prendere per il culo dal primo classico bimbetto carino e gentile tutto complimenti e moine che ti passa sfortunatamente davanti infatti il bel rampollo non si è fatto mia più sentire e poche settimane dopo, navigando su FB, ho scoperto che si era rimesso con la sua ex...MEDITATE GENTE, MEDITATE! :/

2 commenti: