Google+ Followers

domenica 19 gennaio 2014

Sono decisamente una ROCK STAR!

Ebbene si amici (??) io canto, e non parlo della celeberrima canzone riproposta qualche anno fa dalla originalissima ed eclettica Laura Pausini ( la odio, se non lo avete ancora intuito) io canto, sono davvero la cantante di una band composta da 4 strani elementi:
- io in primis, caratterizzata da un perfetto accento inglese ( della serie, per dirne una, "aruwarawei for e last to bi over [citando la sigla dell'intramontabile serie tv Dawson's Creek] )
- il chitarrista, ribattezzato anche "cucciolo" ( in evidente stato di morbidezza acuta caratterizzata da una sporgente panciotta ) perennemente depresso, perennemente, dice lui, a dieta (??) perennemente impaurito da improbabili e inesistenti malattie di cui è sicuramente affetto e perennemente alla ricerca costante di un lavoro
-il bassista, noto mangiatore e inevitabilmente evacuatore compulsivo cosa peraltro dedotta dai suoi simpatici racconti di apocalittiche cagate fatte e sparse per tutta Italia perchè " oh ragazzi quando scappa scappa e du coio coio!"
-il batterista, tipico uomo di mezza età single convinto e famoso "trombador de Sivilia" ( se non fosse chiaro, conquistatore di giovani e ingenue fanciulle) che sembra uscito direttamente dal noto programma televisivo "Uomini e Donne" . Sul batterista inoltre vorrei spendere qualche altra parola perchè è una new entry da ormai 8 mesi visto che il vecchio storico batterista, ahimè, ci ha dato buca avendo una moglie superficialmente carina e simpatica ma profondamente padrona, dispotica e non particolarmente felice di passare un paio d'ore serali a settimana da sola che durano giusto il tempo di provare qualche canzone.
Non sò dirvi esattamente quanti anni di vita abbia la mia band, ricordo solo che ero single, ribelle e masochista affetta ovviamente dalla sindrome del "è un uomo che fugge? Una merda stagionata? Un vero bullo? Uno da un carattere indecifrabile e contraddittorio? Bene! Lo voglio e sarà mio a tutti i costi!" :o E ricordo anche che avevo abbandonato la strada della musica, a malincuore ovviamente, dopo aver fatto spendere diversi quattrini ai miei poveri genitori a causa di innumerevoli lezioni di canto con insegnanti più o meno capaci, promettenti concorsi canori, (che qualcuno modestamente ho anche vinto, ah! :D ) e innumerevoli serate canore con L'Accademia di San Remo con concorso annuale finale direttamente a San Remo, ovviamente non spesato dall'organizzazione, che ti faceva credere invano di poter arrivare a calcare il mitico palco dell' Ariston ( nessuno e dico nessuno di tutti gli aspiranti cantanti che ho conosciuto e che come me bazzicavano attorno a questo mondo ha mai avuto il piacere di finire in tv con un video o in radio con un singolo...saremo stati tutti delle capre, che ti devi dì!?! :/ ). Calata in questo suddetto simpatico squarcio della mi vita, un bel giorno, (come è da tradizione nelle favole più belle) ricevetti una chiamata da un numero sconosciuto:
-io. "Ppppronto...?! (con aria un pò allarmata)
-sconosciuto. "Sara ciao sono R. ti ricordi di me? Abbiamo lavorato al Mediaworld insieme hai capito? (ebbene si ho lavorato per diversi anni al Mediaworld , poi, stranamente non mi hanno assunto)
-io. "Si certo che mi ricordo, come va?
-R. "Si tutto bene grazie,te? Senti ti ho chiamato perchè io ho una band appartenente come genere al mondo del rock/melodico, attualmente però siamo senza una cantante e, visto che avevi cantato al matrimonio di E. (addetta alle vendite di suddetta catena) e che eri particolarmente piaciuta sia a me che a tutti gli invitati, volevo sapere se ti andava di venire a fare una prova da noi questo giovedì alla City Music!? ( una delle tante salette di prova della mai fantastica città)
-io." Ehm ehm io (e in quel mezzo secondo mi balenò velocemente un'idea nella testa: se la musica mi aveva casualmente ricercato, senza che io peraltro la cagassi minimamente, era giunto il momento di tornare in carreggiata Cristoooo! ) Ehm io ehm...SIIIIIIIII!"
E così quel giovedì sera ritrovai un pò di felicità provando alcuni pezzi con loro capendo inevitabilmente che io lontana dalla musica non ci posso stare (mi vengono già le lacrime agli occhi, sono molto sensibile sappiatelo! ) e iniziò così una nuova avventura canora che dura felicemente tutt'ora! :) C'e qualcuno che per caso si chiede il nome di questa fantastica band??? uno alla volta cari lettori, dai non menatevi virtualmente, uno alla volta...rullo di tamburi...tadaaammm: siamo i Sara's Tales! Clap clap clap! (si lo so stò sclerando! :o) Che dire del nome, fino allo scorso anno siamo stati paradossalmente senza nome e ci siamo felicemente esibiti in locali, compleanni, matrimoni, feste in strutture balneari, inaugurazioni di negozi vari e chi più ne ha più ne metta, sorvolando con nonchalance sul nome, poi gli altri, i maschietti per intenderci, colti da sconforto, hanno optato per questo S'ara's Tales ma intimamente ho come l'impressione che nessuno di noi sia molto convinto, anche se attualmente preferiamo non rivelarlo...bhè come si suol dire "chi vivrà vedrà" e io aggiungo "e il nome giusto arriverà!" (forse forse mi devo dare al rap visto ste rime che tiro fuori!)








Nessun commento:

Posta un commento