Google+ Followers

venerdì 31 gennaio 2014

...Bisoux, bisoux mes amis...! :*

L'ultima mia vacanza all'estero risale più o meno a 8 anni fa quando decisi di avventurarmi nel quel di Mykonos con 3 amiche di quel periodo. Tale vacanza si è rivelata un turbinio di avvenimenti inquietanti conditi tra l'altro da un alto tasso di sfigataggine che ha avuto il suo massimo apice quando, una volta giunte a destinazione, una delle mie valige non mi ha concesso l'onore di arrivare insieme a me ma si è volatilizzata nel nulla spingendomi pure a contattare "chi l'ha visto?" per annunciare in diretta televisiva la sua misteriosa scomparsa... Ora sicuramente per tanti di voi tale avvenimento non è percepito come un grosso problema tanto, si sa, sono cose che succedono e nella maggior parte dei casi la valigia viene ritrovata e rispedita al proprietario e se putacaso non viene rinvenuta c'è sempre quel simpatico modulo che ti fanno compilare per un sicuro risarcimento ( risarcimento un cazzo direi! Io voglio i miei vestiti e anche se mi risarcisci ormai non li trovo più in giro cristooooo! :/ ); ma nel mio caso la situazione era letteralmente drammatica visto che nella mia cara valigia avevo riposto a forza tutto il mio guardaroba estivo! Avete capito bene, anici miei, io potevo benissimo tornare a casa, aprire la parte dell'armadio dove tengo i capi della bella stagione e non trovare niente, il nulla, zero, v-u-o-t-o! Vi lascio immaginare quindi le mie infinite crisi isteriche caratterizzate da simpatici attacchi di pianto compulsivi con i quali ero solita pateticamente intrattenere qualsiasi forma di vita che mi capitasse a tiro causando ovviamente un fuggi fuggi generale dalla divertentissima isola ( sapete sono leggermente malata di shopping e tengo ai miei vestiti più della mia stessa vita! :o ) Logicamente dopo 3 giorni dall'accaduto, la situazione si è risolta per il meglio e la valigia è tornata da me ma sfortunatamente non era più la stessa: si i vestiti c'erano tutti ma non erano diligentemente piegati come li aveva sistemati mia mamma, ( avete capito bene, in casa non faccio un cazzo! :/ ) ma erano tutti scombussolati, stropicciati, mescolati come se la valigia fosse stata fatta rotolare ripetutamente e in effetti essa all'esterno si presentava completamente macchiata di terra secca e lì, proprio lì, mi venne in mente che alla partenza di fianco a noi c'erano dei fighissimi soldati che si stavano allegramente imbarcando per il Kosovo, quindi la mia valigia era sicuramente andata in guerra ed era tornata sana e salva...piansi a lungo dalla felicità.
Detto questo, io sto partendo per un simpatico week end lungo a Parigi con il mio ragazzo dopo 8 anni che non esco dall'Italia perchè vivo con il terrore che tutto cio' possa riaccadere e nella mia valigia ho sapientemente riposto i capi della collezione invernale di quest'anno quindi potete capire il mio stato d'animo instabile attuale... Se qualcuno o qualcosa si azzarda a perdermi la valigia nei meandri dell'aeroporto io lo scoprirò e lo torturerò con le mie stesse mani provocandogli una morte altamente dolorosa, la più dolorosa che si possa immaginare! Avvisati! :p
Perciò, cari amici au revoirrrrrrr! E pregate per me vi supplicoooooo! ;)



5 commenti:

  1. Simpatica e divertente Sara..
    Oh, come ti capisco..
    A me è successo in Africa( Tanzania) ospite per tre lunghi mesi da amici olandesi e arrivata all'aeroporto, praticamente vestita invernale..
    Alla fine del primo mese mi ritornò tutto indietro,mentre mi aggiravo nei meandri della città vestita con kitenghe e basta( abito degli indigeni del luogo)!!!
    Mi iscrivo subito e sono certa che il tuo viaggio sarà fantastico e non perderai neppure uno spillo!!!
    Vuoi ricambiare? Ne sarei felice!
    http://rockmusicspace.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Nella! ;) Oh weeeeee, è andato tutto bene, la mia valigia è sana e salva qui accanto a me...ora c'è solo da trovare il coraggio di disfarla...! :/
      Comunque ti capisco perfettamente, non mi capacito proprio che nel 2014 succedano ancora questi disguidi con le valige, organizzazione zero! Io ebbi la fortuna di essere in vacanza con ragazze per cui mi prestarono i vestiti loro e se Dio vuole avevo con me il bagaglio a mano dove avevo riposto le scarpe, sai sono rimasta una delle poche al mondo ad avere il 35 come numero di piede, sennò sarei dovuta andare allegramente in giro per l'isola completamente scalza dato che le mie amiche ovviamente avevano tutte numeri più alti :/
      Ti seguo anch'io molto volentieri!
      Un abbraccio

      Elimina
  2. Ti capisco perfettamente, io sarei incazzata come una iena... sono cose che non sopporto! Detto questo, stai tranquilla e goditi il weekend, che Parigi è bellissima! ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per la comprensione! ;) Questa volta è andato tutto per il meglio...del resto avevo già dato cavoloooooo! ;)
      Un bacio

      Elimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina